La concorrenza di oggi è una tempesta perfetta.
Ha raggiunto dei livelli che non ri scroccano negli ultimi 150 anni.
E’ la combinazione di tre “cicloni” di concorrenza:

Il cambio strutturale del ritmo di crescita dell’Italia e dei paesi occidentali. Per 60 anni abbiamo vissuto in una crescita costante e sostenuta. Adesso non è più così.
Degli stravolgimenti geopolitici epocali che hanno portato il totale annientamento delle frontiere; i tuoi concorrenti arrivano da tutto il mondo, non più dal capannone di fronte al tuo.
Il Web 3.0 ha cambiato in modo definitivo come le persone comunicano, come si informano, come si rapportano e … come comprano.

Questi tre fattori si combinano nello stesso momento e portano la concorrenza a un livello mai visto nella storia.
Il cliente è cambiato; come decide e come compra è cambiato. E continuerà a farlo.
Per navigare bene in questo mare in tempesta, lo deve fare anche la tua azienda!

In questa sezione troverai degli articoli che parlano della concorrenza di oggi

Approccio al mercato: quando c’è vento, qualcuno costruisce muri. Altri costruiscono mulini a vento.

mulino-a-ventomulino-a-ventoApproccio al mercato:
siccome non sono abituati al vento, quando arriva, molti alzano muri per proteggersi.
Il vento di oggi sono i cambiamenti dei mercati.
Ed è una tempesta.

Mi è tornato in mente questa citazione (è un  proverbio cinese), quando, oggi, in una azienda, mi hanno chiesto quale delle tecniche di approccio al mercato che avevamo visto era una priorità per la loro realtà.

Anche in questa azienda, è palese che i mercati inc cui deve combattere oggi sono una situazione mai vista e difficile da gestire.

La globalizzazione è stato l’inizio di tutto.
Ma la realtà,  è un pò più articolata: io chiamo la concorrenza di oggi, la tempesta perfetta
Non è mai stata così ipercompetitviva e continuamente in cambiamento.

In una situazione come quella attuale costruire mulini a vento, o anche meglio, barche a vela, e’ la premessa mentale per qualsiasi possibilità di sviluppo.
Soprattutto per le aziende.

(altro…)

Di |2017-12-08T21:26:16+02:0003/07/2017|

Piccola Media Impresa e risultati dell’indagine. Ecco perché quasi 3 su 4 hanno problemi nei mercati di oggi.

In questo articolo voglio condividere i risultati dell’indagine su come la Piccola Media Impresa (PMI) affronta i mercati di oggi.

piccola-media-impresaDovrebbe essere scontato che i mercati di oggi sono iper-competitivi e in continuo cambiamento (io la chiamo la tempesta perfetta).
Bisogna farci i conti senza ‘se’ e senza ‘ma’.

In realtà, tantissime aziende che incontro mostrano chiaramente una forte sofferenza nel gestire questi mercati.
I più capiscono che si deve cambiare, ma non come.

Per non peccare troppo di opinionite (una “malattia” che affligge molti e di cui parlerò dopo), sono voluto andare oltre al mio semplice parere e, tra Dicembre 2016 e Gennaio 2017, ho condotto una piccola ricerca.

Erano 4 gli elementi su cui su cui volevo avere il punto di vista della piccola media azienda:

  • quali sono i principali problemi che incontra sui mercati di oggi?
  • quali conseguenze ha nel concreto?
  • perché, incorre in questi problemi?
  • quali soluzioni sono ritenute più idonee?

(altro…)

Di |2019-03-16T15:30:55+02:0030/03/2017|

(Case History) 2 esempi su come pensano i clienti di oggi. E su come affrontarli.

Capire come pensano i clienti di oggi è una cosa fondamentale per non fare dei disastri nel proprio modo di vendere.

Se non lo capisci, continui a comportarti come fai sempre.
La pagherai con mancate vendite o con prezzi follemente bassi.

come-pensano-i-clienti-1Insomma per non pagare questo errore con meno (o zero!) vendite, fatturato e utili, bisogna capire come pensano i clienti di oggi.

E il bello (o il brutto) è che ci sono dei comportamenti che sono quasi sempre gli stessi.

Per ragionare su questo tema, oggi voglio parlare di due case histories successe a dei miei clienti.

Le case histories sono significative di come pensano i clienti di oggi e contengono dei principi di base che, se non gestiti, ti faranno perdere soldi e opportunità di vendita.

Vediamo queste case Histories su come pensano i clienti e le lezioni che possono darci.

(altro…)

Di |2019-03-16T15:17:23+02:0014/10/2016|

Piccole e Medie Imprese: 4 lezioni fondamentali dalla Brexit

Quali lezioni per le Piccole e Medie Imprese dalla brexit?

brexit-lezione-per-le-aziende-italianeLa Brexit (il referendum per l’uscita della gran Bretagna dall’unione europea) del 23 Giugno 2016 mi è parsa una cosa molto illogica – se guadata dal punto di vista convenienza pratica ed economica per gli abitanti.

Ho quindi cominciato a raccogliere quante più informazioni possibili  su come è maturata questa situazione.

Più approfondisco la raccolta informazioni, leggendo veramente una quantità infinita di giornali del Regno Unito (di entrambi i lati della contesa),  più vedo i comportamenti dei protagonisti (dal popolo britannico ad alcuni loro leader) che mi ricordano molto i comportamenti di aziende italiane.

(altro…)

Di |2017-01-20T14:17:50+02:0019/07/2016|

Pericolo per le aziende: qual’ è quello più grande che corre la tua?

pericolo-aziendaOggi ti voglio parlare del più grande pericolo per le aziende Italiane. Probabilmente anche per la tua.

Basandomi su quelle che ho incontrato a vario titolo, direi che lo corrono almeno il 90% delle PMI (Piccole e Medie imprese).
Ma molte grandi aziende lo corrono palesemente anche loro.

QUAL’E’ IL PIU’ GRANDE PERICOLO PER LE AZIENDE ITALIANE OGGI?

Non è in banca, non è nel cosa produce l’azienda e non è neanche nel personale dell’aziende, …
No! Il più grande pericolo per le aziende è nella testa dei suoi potenziali clienti.

(altro…)

Di |2019-03-16T15:36:51+02:0022/11/2015|

7 segnali di allarme per capire che la tua azienda NON è in grado di competere nei mercati di oggi.

competere nei mercati

La tua azienda è in grado di competere nei  mercati di oggi? Scoprilo analizzando questi 7 segnali di allarme.

Da almeno 15 anni, il mondo competitivo -i mercati, i clienti e i concorrenti- cambia in modo frenetico.
Anche il tuo. Anche se pensi che: “il mio settore è diverso”.

E tu, sei in grado di competere nei mercati che affronti oggi?

(altro…)

Di |2019-03-16T15:41:12+02:0029/09/2014|

La Crisi: i 4 pilastri che un azienda deve costruire per uscirne

4-pilastri-per-uscire-crisiPer superare la Crisi di oggi ci sono 4 pilastri che le aziende dovrebbero costruire per uscire dalla crisi

Lo scorso week-end sono stato alla Reunion di Bologna Business  School, la business school dell’università di Bologna. Sono stati due giorni particolari con speaker di assoluto rilievo (da Romano Prodi a Squinzi, presidente di confindustria, passando per il direttore del Sole 24 ore, al DG di Unicredit).

Dai numerosi interventi che ruotavano intorno alla situazione attuale di crisi –peggiore del ’29?- sono emersi in modo assai ricorrente 4 elementi che accomunano le aziende italiane che riescono ad affrontare al meglio la crisi, per non dire a prosperare (un esempio per tutti la RanD Biotech  di mirandola, una grandissima azienda malgrado la piccola dimensione e il terremoto): (altro…)

Di |2017-12-08T12:07:36+02:0009/07/2012|